• Noci
NOCI – un Comune del Mezzogiorno nella Grande Guerra
vuoto
Recensione
  
COLLANA: Memoria.

LA COMUNITA’ NOCESE NELLA GRANDE GUERRA
Originale e ricca opera del compianto Giulio Esposito


Il 14 maggio è stato presentato al pubblico il volume “Noci, un Comune del Mezzogiorno nella Grande Guerra” (Bari, Edizioni dal Sud, 349 p., € 20,00) del compianto professore Giulio Esposito (1959-2015).   L’iniziativa, promossa dall’IPSAIC (Istituto pugliese per la storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea) di Bari e dal Comune di Noci, è rientrata nel più vasto quadro delle qualificate attività per la commemorazione del centenario della Prima Guerra Mondiale coordinate dalla Prefettura di Bari.
A illustrare l’ultimo segmento della ricca eredità culturale dello stimato studioso sono intervenuti Domenico Nisi (sindaco di Noci), Mario Volpe (Vice Prefetto di Bari) e Vito Antonio Leuzzi (direttore dell’IPSAIC), coordinati dal direttore della Biblioteca Giuseppe Basile.
L’opera con progettualità e metodo scientifico innovativi indaga un àmbito della Grande Guerra poco trattato dalla storiografia: quello della vita amministrativa e civile a livello locale.  Eppure, come sottolinea l’autore, l’attenzione agli anni della prima guerra mondiale è determinante per comprendere gli sviluppi futuri nella vita di piccoli e grandi centri del Nord e del Sud. Comunità che sia pur lontane dalle vicende belliche videro stravolte le loro già precarie condizioni, patendo disagi e pagando un caro prezzo di sangue (283 furono i caduti nocesi).
Il volume, frutto di un lungo, difficile, appassionato, diligente e rigoroso lavoro di ricerca, offre una panoramica della comunità nocese, che assurge a paradigma di qualsiasi comunità meridionale, in un arco storico che dagli inizi del XX secolo arriva alle elezioni amministrative del 1920. Tale scelta è motivata dalla necessità di ripercorrere i “precedenti” e dalla presa d’atto che i cambiamenti indotti dalle scelte amministrative e politiche avvenute durante la guerra si protraggono sul piano economico e sociale almeno fino al 1920, quando a Noci, ad esempio, il partito socialista, guidato da Vincenzo Guerra, rivince le elezioni amministrative dopo la storica affermazione del 1914.
La pubblicazione è destinata anche, o meglio soprattutto, ai giovani: l’autore aveva particolarmente a cuore le nuove generazioni per le quali spendeva competenze ed energie, fermamente convinto che soltanto attraverso la conoscenza e la ricerca della verità è possibile raggiungere la libertà di pensiero e la capacità di autodeterminazione.
Esposito chiude la presentazione all’ opera - che va ad occupare un posto di rilievo nella storiografia regionale e che rappresenta un esempio anche a livello nazionale - scrivendo: “Che questo lavoro abbia comunque messo in salvo una parte di questa storia è motivo di nostra soddisfazione ed atto d’amore, mi sia consentito, verso Noci”.
I nocesi sappiano apprezzare il prezioso dono dell’illustre concittadino d’adozione e ne facciano buon uso!
Grazie Giulio!

Giuseppe Basile
(da: Nocigazzettino, a.48, n. 6, giugno 2015, p. 16)

 

vuoto   Go
Scheda bibliografica
vuoto
Autore Giulio Esposito
Titolo NOCI – un Comune del Mezzogiorno nella Grande Guerra
Editore Edizioni dal Sud - Bari
Prezzo € 20.00
data pub. 2015. - 349 p. : ill. ; 21 cm. - (Quaderni della Biblioteca ; 12)
ISBN 978-88-7553-202-4
In vendita presso:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.: Casa editrice
vuoto

Documento senza titolo

Archivio Diocesano 

Archivio Diocesano
di Conversano

 

coop. armida 

Book Shop

Comune di Noicattaro 

Comune di
Noicattaro

 

Comune di Conversano 

Comune di
Conversano

Editrice AGA

  Editrice AGA

 

Mappa del sito

                  Site Map

 

 

 

Mostra posizione

nbsp;