• Mola di Bari

In memoria di Giuseppe Di Vagno

vuoto
Prefazione
  
In memoria di Giuseppe Di Vagno
Nel centenario della sua morte
1921- 2021

Questo libro storico è un cammino che attraversa la vita, le battaglie e le idee politiche del deputato Giuseppe Di Vagno. Nativo di Conversano, un paese a pochi chilometri da Bari, Di Vagno dedicò tutta la sua breve vita a combattere affinché ai suoi concittadini pugliesi e del Sud d’Italia venissero riconosciuti i diritti essenziali per migliorare i metodi di lavoro e la loro esistenza.
Un uomo politico che dava evidentemente fastidio al nascente Partito Fascista. Siamo a ridosso della fine della Prima Guerra Mondiale, e vari tentativi furono attuati per sopprimerlo. Di Vagno sfuggì ad alcuni attentati, avvenuti dopo che, stravincendo alle elezioni politiche del 1921, fu eletto alla Camera dei Deputati, ma gli fu fatale l’ultimo, avvenuto sulla strada che da Piazza XX Settembre, va verso la Chiesa di Loreto a Mola di Bari, dopo che egli aveva terminato un comizio nella stessa cittadina.


Giuseppe Di Vagno era soprannominato ‘il Gigante Buono’ per la sua enorme stazza fisica e per le tante battaglie già vinte a favore del proletariato.

 

La cittadina di Mola di Bari vuole, con la pubblicazione di questo libro, commemorare questo importante uomo politico che fu il primo a subire un attentato fatale nella giovane esistenza del Regno d'Italia.


Il mio modesto contributo a questo lavoro racchiude in sé il mio attaccamento e il richiamo verso la città in cui sono nato e che, anche se dal 1972 non ci vivo più, mi incita a collaborare con chi cerca di scuoterla dalla sua apatia, organizzando e pubblicizzando eventi culturali, artistici e storici.


L’onorevole Giuseppe Di Vagno, nella sua breve esistenza, pur non essendo nato a Mola di Bari, ha lottato per i diritti dei cittadini della Puglia intera e dell’Italia, di conseguenza merita il mio ringraziamento, perché solo con uomini come lui si possono raggiungere traguardi inaspettati che salvaguardano i sacri diritti di ogni uomo libero.


In questo lavoro, realizzato nell’anniversario dell’assassinio, avvenuto a Mola di Bari, il 25 settembre del 1921, la Casa Editrice “Idea Graphics LLC” che mi onoro di dirigere, ha fortemente voluto collaborare con lo storico dott. Guido Lorusso, che da anni, tramite ricerche approfondite e meticolose ha messo in evidenza non solo quello che il Di Vagno è stato come uomo e come rappresentante dei diritti del popolo, ma anche e soprattutto il suo coraggio e la sua caparbietà nel voler perseguire a tutti i costi le sue idee, mettendo a repentaglio la sua incolumità personale, non curandosi dei pericoli reali di questa sua attività. La sua tragica fine ha insegnato a chi come me e tanti altri, che la libertà è un qualcosa che non si può comprare, ci appartiene sin dalla nostra nascita e che MAI nessuno dovrebbe poter toglierci.


Questa pubblicazione riporta documenti di grande valore storico, testimonianze ritrovate e alcune mai pubblicate nel passato. Leggendo le pagine di questo volume, ci si immedesima nella vicenda umana e politica di Di Vagno fino alla sua tragica conclusione.


Idea Press ha iniziato già da tanti anni la pubblicazione di libri atti a far conoscere personaggi poco noti. Con le pubblicazioni sul compositore Niccolò van Westerhout, sull’artista Pietro Di Giorgio (alias Don Pedro) e adesso su Giuseppe Di Vagno, ci prefiggiamo uno scopo ben preciso, divulgare nel Mondo i nostri musicisti, i nostri artisti, i nostri politici, e a volte i nostri martiri.


Desidero dedicare un pensiero alla mia città ‘Mola di Bari’, ed ai miei compaesani, e ripetendomi, sprono ad una collaborazione più fattiva e disinteressata. Siamo in possesso di monumenti storici di grande valore, e nel passato abbiamo avuto la fortuna di dare i natali a personaggi eccellenti; la valorizzazione di questi dovrebbe essere motivo d’orgoglio per noi molesi. Non per ultimo una preghiera ai nostri Amministratori Comunali affinché senza titubanze investano sul territorio e sui nostri giovani, ricordando il nostro passato.

 

Leonardo Campanile
Executive Director — Idea Graphics LLC

 

CENTO ANNI DOPO!
Commemorazione storica di Giuseppe Di Vagno

Questo libro è un cammino che attraversa la vita, le battaglie e le idee politiche del Deputato Giuseppe Di Vagno. Nativo di Conversano un paese a pochi chilometri da Bari, Di Vagno dedicò tutta la sua vita a combattere affinché ai suoi concittadini pugliesi e del Sud d'Italia venissero riconosciuti i diritti essenziali per migliorare i metodi di lavoro e la loro esistenza.

 

Un uomo politico che dava evidentemente fastidio al nascente Partito Fascista. Siamo a ridosso della fine della Prima Guerra Mondiale, e vari tentativi furono attuati per sopprimerlo. Di Vagno sfuggi ad alcuni attentati, avvenuti dopo che, stravincendo alle elezioni politiche del 1921, fu eletto alla Camera dei Deputati, ma gli fu fatale l'ultimo, avvenuto sulla strada che va verso la Chiesa di Loreto a Mola di Bari, dopo che egli aveva terminato un comizio nella stessa cittadina.

 

Giuseppe Di Vagno era soprannominato 'il gigante buono' per la sua enorme stazza fisica e per le tante battaglia già vinte a favore del proletariato.

 

La cittadina di Mola di Bari vuole, con la pubblicazione di questo libro, commemorare questo importante uomo politico che fu la prima vittima illustre della barbarie fascista.

 

vuoto   Go
Scheda bibliografica
vuoto
Autore Guido Lorusso
Titolo In memoria di Giuseppe Di Vagno
Editore Idea Graphics LLC -Florida USA
Prezzo s.p.i.
data pub. agosto 2021
ISBN 9781948651288
In vendita presso:
vuoto

 

 

 

 

 

 

 

Presentazione del volume
"In memoria di Giuseppe Di Vagno"
In memoria di Giuseppe Di Vagno- Fotogallery

Filmato
In memoria di Giuseppe Di Vagno-Filmato
 

Documento senza titolo

Archivio Diocesano 

Archivio Diocesano
di Conversano

 

coop. armida 

Book Shop

Comune di Noicattaro 

Comune di
Noicattaro

 

Comune di Conversano 

Comune di
Conversano

Editrice AGA

  Editrice AGA

 

Mappa del sito

                  Site Map

 

 

 

Mostra posizione

nbsp;