• Conversano
Alla scoperta della storia ignota di Padre Michele Accolti Gil
vuoto
Recensito per "Scaffale" da Francesco Saverio Iatta
  
Alla scoperta della storia ignota di Padre Michele Accolti Gil
IL Padre Missionario

Giuseppe Lovecchio - dopo averci offerto una serie di volumi nei quali avevano preso corpo la sua propensione per la ricostruzione memorialistico-storica - ora, con Alla scoperta della storia ignota di padre Michele Accolti Gil (Arti Grafiche Scisci, Conversano 2001, pp.220 con numerose ill. in bianco e nero) torna a donarci un'ulteriore, matura prova della sua mai sopita vocazione. Una felice disposizione naturale quest'ultima che se aveva già fornito in passato prove non modeste. Ci riferiamo, in particolare tra gli altri contributi del Nostro, alla notevole ricostruzione storica contenuta nel volume La società di operaia di mutuo soccorso di Conversano, premessa di F. Marangelli, Uniongrafica Corcelli, Bari 1996, pp. 256 con numerose ill. in bianco e nero. Adesso, ci offre i risultati di una ricerca ancor più sofisticata, matura e - per giunta - intrigante. Quest'ultimo saggio di Lovecchio, infatti, ci mette a disposizione la più documentata biografia che ora abbiamo a disposizione per conoscere le vicende private, le opere e quindi pure le numerose peripezie di cui fu protagonista Michele Accolti Gil (Conversano 1807 - San Francisco 1878), il padre missionario della Compagnia di Gesù conversanese, cui il Consiglio Comunale di Conversano ha, nel lontano 1949, dedicato un'importante via cittadina. Le due precedenti biografie del padre gesuita che avevamo a disposizione (quella a stampa del pronipote Biagio Accolti Gil e il manoscritto, conservato presso la Biblioteca Civica, di Anna Teresa Simone) sono lacunose. Si limitano a raccontare, in modo preminente, la prima parte della vita di Michele Accolti Gil. E forniscono, per ciò, notizie di solo una parte dell'intensa attività svolta dal gesuita conversanese. Un'attività che va ben oltre quella di esemplare, semplice padre missionario. E, per questo, non tengono in alcun conto - perchè ancora non noto - del Memoriale: testo nel quale padre Michele Accolti Gil fornisce un puntuale resoconto delle complesse vicende relative alla decisione di abbandonare l'Oregon - in cui era stato inviato come missionario ad evangelizzarne quelle popolazioni - e di trasferirsi in California. Lovecchio resosi conto, quindi, che di padre Accolti Gil era nota solo una parte della vita ne ha riscritto, con felice riuscita, l'intera biografia. E così ci offre la storia della vita di padre Michele Accolti Gil che contiene una serie inedita di notizie fondata su un gruppo notevole di documenti che illustrano, quasi compiutamente, la singolare e davvero movimentata vita del padre missionario conversanese. Infatti, la biografia che ora abbiamo a disposizione è un'accurata ricostruzione che si vale di una serie di puntuali, ma sopra tutto ineludibili, ricognizioni di fondi documentali prima mai consultati contenuti in archivi nazionali e internazionali. Lovecchio, per quest'incombenza, ha compiuto una complessa serie di indagini e ricerche che - tra l'altro- gli hanno permesso di consultare l'archivio generale della Compagnia di Gesù, gli archivi delle province gesuitiche statunitensi, il materiale documentale conservato in varie istituzioni culturali statunitensi e quindi alcuni dei testi scritti da missionari che raccontano la storia delle missioni dei gesuiti negli U.S.A. Per ciò questo Alla scoperta della storia ignota di padre Michele Accolti Gil ci offre un ritratto - a tutto tondo - di padre Michele Accolti Gil. E, per giunta, senza le inspiegabili lacune delle precedenti biografie. Ricostruzioni queste ultime che, purtroppo, lasciavano in ombra alcuni momenti nodali della stessa, davvero singolare e movimentata, vita e quindi della notevole operosità del gesuita conversanese. La biografia del missionario conversanese che ora possiamo consultare non è solo, quindi, aggiornata ma è anche arricchita da una serie di inedite ricostruzioni storiche che ci restituiscono - grazie anche ad una narrazione sempre efficace - ignoti singoli particolari e poi interi episodi, sino ad ora sconosciuti, ma significativamente rilevanti dell'esistenza del Nostro. Lovecchio ha, innanzi tutto, per ciò rimesso debitamente in rilievo parti rivelatisi non secondarie della vita di padre Michele. Ne ha poi delineato la spiccata personalità di organizzatore di cultura. Padre Michele Accolti Gil ha fondato - tra l'altro - in California, a Santa Clara - il locale collegio gesuitico, che poi si evoluto sino a costituire l'omonima attuale, prestigiosa, università statunitense. E' stato Prefetto di Studi del Collegio di Santa Clara, Presidente della Società Storica della California e componente del Consiglio di Amministrazione del Sant'Ignazio College. Ha, quindi, ricostruito le tappe più significative dell'opera di evangelizzazione del missionario conversanese. E, per primo, Lovecchio ha segnalato, in proposito, vicende ed episodi legati alle peripezie a cui è andato incontro il gesuita conversanese nella sua opera di evangelizzazione. Ha, inoltre, ricostruito - sottolineandone l'eccezionalità per i tempi - i numerosi viaggi che intraprese il gesuita conversanese. Padre Michele Accolti Gil, infatti, ha compiuto - nella prima metà dell'800 - il periplo delle Americhe, doppiando Capo Horn, per raggiungere, nell'Oregon, le terre nelle quali era stato inviato per evangelizzarne le tribù indiane delle "Teste Piatte". Poi ha compiuto la traversata, da costa a costa. degli U.S.A. E, quindi, più volte, quella stessa dell'Atlantico. Lovecchio ha, infine, tratteggiato il ruolo che il missionario conversanese ha avuto nell'introduzione e nel radicamento della Compagnia di Gesù nel "nuovo mondo". E in questo ambito ha fornito elementi, storicamente accertati, che neppure gli stessi storici della Compagnia di Gesù, prima d'ora, conoscevano. Rendono ancora più interessante il volume le riproduzioni - in bianco e nero - che contiene. Queste riproduzioni, infatti, mettono a disposizione del lettore un numero davvero significativo di foto e documenti che si rivelano, sopra ogni altra cosa, preziosi per illuminare alcuni tasselli significativi della biografia del padre. A queste illustrazioni sono da aggiungere, quindi poi pure, la riproduzione di alcuni fac-simile: brani di lettere e parti delle relazioni del padre gesuita che, significativamente, caratterizzano uno degli aspetti della complessa personalità di padre Michele Accolti Gil. Aspetti che - fra l'altro - mettono in risalto come padre Accolti Gil sapesse districarsi - con abilità e competenze che non si direbbero dover far sempre far parte del baglio di un missionario - in frangenti che hanno messo alla prova le pur notevoli abilità e propensioni del Nostro. Una serie di documenti quelli sopra indicati che permettono, per ciò, al lettore di avvicinarsi, debitamente edotto, al "mondo" e al tempo in cui è vissuto e ha operato padre Miche Accolti Gil. E la consultazione di questi documenti facilitano - come altrimenti non sarebbe stato possibile fare in modo più appropriato - questa non estrinseca operazione. Le illustrazioni contenute nel volume, di fatto, non assolvono ad alcuna funzione esornativa. Ma sono l'esemplare complemento - e a volte completamento - di una ricostruzione biografico-storica che ha - tra gli altri meriti - quella d'essere un modello anche per la sua resa espositiva. Dati di fatto tutti questi che confermano l'abilità affabulatoria di Lovecchio, oltre le note doti di ricercatore che hanno già in passato connotato l'operosità di Lovecchio. Un'abilità che aveva già avuto modo di estrinsecare in altri suoi precedenti lavori. E per tutti citiamo il volume Bianchi destrieri del Guercio (tra fantasia e realtà) che ha una premessa, in proposito illuminante, di Giulio Gigante.

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

vuoto   Go
Recensito per Barisera 5 luglio 2004
  
Alla scoperta della storia ignota di Padre Michele Accolti Gil
IL Padre Missionario

Giuseppe Lovecchio, avvocato e magistrato tributario, che ha all'attivo numerose pubblicazioni dedicate ai suoi viaggi, a personaggi famosi o ad enti e istituzioni, ha finalizzato i suoi scritti con l'intento di portare a conoscenza dei suoi concittadini storie poco note o sconosciute. Questa volta, con la curiosità e la pignoleria che lo contraddistinguono, ha voluto portare il suo contributo alla storia ignota di Padre Michele Accolti Gil (1807-1878), rileggendo un testo pubblicato nel lontano 1915 e documentandosi successivamente con altre testimonianze pervenute dagli Stati Uniti, ove il gesuita aveva trascorso alcuni anni della sua vita missionaria. L'autore con una pazienza certosina ha cercato in lungo e in largo tutto il materiale possibile e sconosciuto per riscrivere, appunto, la storia ignota di un illustre cittadino di Conversano (BA) che ha lavorato molto per il radicamento della Compagnia di Gesù nel Nuovo Mondo. Lovecchio si augura che il suo lavoro serva da stimolo al Comune di Conversano per raccogliere tutti gli scritti originali di Padre Accolti Gil, consentendo ai conversanesi di oggi di conoscere nella loro giusta dimensione i valori di cui era portatore il missionario e soprattutto di tramandare anche la memoria storica di un illustre concittadino che ha girato il mondo e attraverso la sua missione ha fatto conoscere l'Italia e gli italiani all'estero. La pubblicazione si divide in cinque parti e trattano di Conversano e dei gesuiti attraverso la storia, della vita di padre Accolti Gil e del suo soggiorno in Oregon e in California. L'opera di Lovecchio, si avvale della presentazione del Sindaco di Conversano e di Filippo Iappelli S.J., storico della Compagnia di Gesù, il quale ultimo riconosce che la <<figura del gesuita conversanese risulta per tutti affascinante e onora la famiglia, la città e l'Italia che gli hanno dato i natali e la Compagnia di Gesù che lo ha formato apostolo zelante ed educatore efficiente>>. La pubblicazione è molto ben documentata, di facile lettura e soprattutto ricca di particolari e curiosità storiche e personali dell'illustre cittadino di Conversano.

 

Vittorio Polito

 

vuoto   Go
Scheda bibliografica
vuoto
Autore Giuseppe Lovecchio
Titolo Alla scoperta della storia ignota di  Padre Michele Accolti Gil
Editore Arti Grafiche Scisci Conversano
Prezzo s.i.p.
data pub. Aprile 2001
In vendita presso:
Coop. Armida Conversano 
Telefono: +39 080 4959510
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
vuoto

Documento senza titolo

Archivio Diocesano 

Archivio Diocesano
di Conversano

 

coop. armida 

Book Shop

Comune di Noicattaro 

Comune di
Noicattaro

 

Comune di Conversano 

Comune di
Conversano

Editrice AGA

  Editrice AGA

 

Mappa del sito

                  Site Map

 

 

 

Mostra posizione

nbsp;