• Alberobello
Dal Canale di Pirro al Canale delle pile tra storia a geografia
vuoto
Presentazione
  
Dal Canale di Pirro al Canale delle pile tra storia a geografia
Atti del seminario di studi
Alberobello 1997

Quando nel mio studio di Monopoli si presentò Angelo Martellotta per un saluto, discorrendo, a caldo, con la solita verve che lo contraddistingue, mi suggerì di mutare il nome del Canale di Pirro con quello di Canale delle pile che, a suo parere, storicamente e in modo incontrovertibile, è piú indicato.
In breve, mi enunciò le ragioni storiche della sua pretensione e io, in quanto Presidente della Regione Puglia, sarei stato la persona giusta per modificare il nome del Canale per eccellenza nel nostro territorio e, conoscendo la sua serietà, non dubitai delle sue suggestive asserzioni.
Sentirmi rivolgere da persona a me molto vicina il palese e spontaneo desiderio di una rettifica, desideroso anch'io di approfondire l'alquanto vaga storia del toponimo, di rimando immediatamente gli proposi: "Perché non organizziamo un convegno di studi?".
Nel giro di poco tempo trovò le persone giuste, qualificate e innamorate del sito geo-storico.
Il Convegno venne organizzato nella metà del mese di luglio, un periodo infelice, perché si ritiene che tutti stiano in vacanza. C'eravamo sbagliati!
La sala convegni della Chiusa di Chietri, che ricade nel Canale, si gremì di studiosi, di personalità di rilievo del mondo accademico e politico, di storici, di sindaci e, naturalmente, di tanti amici curiosi; tutti a caccia di verità. C'erano i presupposti per una perfetta riuscita.
La scientificità degli argomenti, nella serata dell' 11 luglio 1997, rese un servigio costruttivo della memoria alla comunità delle popolazioni che si affacciano sul predetto Canale.
Si percepì in sala la voglia di una diversa identità territoriale e il riappropriarsi dell'antica onomastica. I convenuti vollero convalidare l'antica e fiera dignità di popolo, che venne comprovata dalla bravura dei relatori.
Dal Convegno emersero la narrazione storica, corredata da numerosi raffronti, la puntualità delle dissertazioni, la centralità del sito nei secoli e il ruolo svolto dalla pieve di san Nicola e dal monastero di San Benedetto di Conversano, che furono in grado di accettare terreni nel Canale, donazioni finalizzate alla redenzione dell'anima.
L'uditorio ascoltò le cinque relazioni, ampie, puntuali e dotte. Non mancarono ipotesi personali; esse costituiranno il passo successivo della ricerca, che, mi auguro, non subisca arresti.
La ricostruzione storica di quella meravigliosa serata ha dimostrato come in luoghi e in tempi diversi ci siano stati accostamenti di diverse culture e in particolare la debole tesi del passaggio di Pirro nel Canale, faticosa da eliminare, ma che emerge dalle brume del XX secolo per un errore cartografico dovuto agli estensori dell'Istituto Geografico Militare di Firenze.
Il messaggio risolutore emerso 1' 11 luglio 1997 annulla per sempre l'enigma.
Bari, gennaio 1998
dott. Giovanni COPERTINO
Presidente della regione Puglia

 

vuoto Go

Scheda bibliografica
vuoto
Autore Angelo Martellotta
Titolo Dal Canale di Pirro al Canale delle pile tra storia a geografia
Editore Litografia Stampa Service - Alberobello
Prezzo € 13,00
data pub. 27 maggio 2006
In vendita presso:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.: dell'autore
vuoto

Documento senza titolo

Archivio Diocesano 

Archivio Diocesano
di Conversano

 

coop. armida 

Book Shop

Comune di Noicattaro 

Comune di
Noicattaro

 

Comune di Conversano 

Comune di
Conversano

Editrice AGA

  Editrice AGA

 

Mappa del sito

                  Site Map

 

 

 

Mostra posizione

nbsp;