• Conversano
Storia di Conversano 1931
vuoto

Prefazione

  
storia 1931
Breve esposizione
Saggi critici sugli storici
locali e conversanesi

Con questa pubblicazione non abbiamo inteso portare, in alcuna parte, dei contributi alla storia di Conversano, che ha bisogno di chi la investighi al lume dei principi storici d'assoluta verità scientifica.
A far questo ci sarebbero occorsi anni ed anni di studio, ma gli amici ci hanno sollecitato perché possano avere subito per le mani un libro qualsiasi di storia Conversanese giacché le vecchie pubblicazioni sono irreperibili e qualcuno, che le possiede, le conserva con scrupolosa religiosità.
Sicché la gioventù studiosa e amante di conoscere qualche cosa del proprio paese, si trova completamente sprovvista di testi e ignora i più elementari avvenimenti di storia locale.
E i giovani lavoratori del braccio, che ormai non sono più gli analfabeti d'un tempo, amerebbero avere un libro alla loro portata che parli della vecchia Conversano.
Il lavoro quindi, privo di un apparato scientifico, si propone alla gioventù di ogni ceto.
Dato lo scopo, ci siamo imposti di spogliare la trattazione di tutte le discussioni inutili; abbiamo accettato, con un certo discernimento, quanto è stato frutto di lavoro altrui, e con veste propria lo presentiamo.
Perché poi si sapesse chi ha scritto di Conversano, anziché una sterile nota bibliografica, che sarebbe stata muta ai più, ci è sembrato opportuno presentare gli storici nostri con un personale giudizio critico, che speriamo condiviso dai più.
Ma anche sulla nostra critica, in un prossimo lavoro, ritorneremo per una trattazione più ampia e documentata.
Per conto nostro, abbiamo creduto di fare cosa buona ed utile, ed abbiamo fatto del nostro meglio per raggiungere lo scopo.
La benevola accoglienza al libro sarà la prova che non ci siamo ingannati.

Ora non abbiamo potuto dare di più. Chi vorrà pretendere altro da noi, avrà la compiacenza di attendere.

 

Oronzo Marangelli
15 Set. 1931
 
Post scriptum

 

In questa pubblicazione, tra le critiche sugli storici di Conversano, trova posto una dura censura al volume di V. Roppo che nel 1931 aveva pubblicato il volume Nel Risorgimento del Mezzogiorno, in cui aveva espresso un giudizio a favore degli assassini dell’on. Giuseppe Di Vagno. Attribuiva al vescovo mons. Domenico Lancellotti il merito di essere stato «l’antesignano della rivoluzione fascista». Una vera e propria chiamata in correità del vescovo nell’omicidio. In difesa di Roppo accorse il prof. F. Vernaleone con un articolo su La Disfida in cui attribuiva errori storici nel libro del Marangelli. In realtà inesistenti. (Cfr. L.P. Marangelli, L’Odissea di Oronzo Marangelli, Foggia 2012) 

Luigi P. Marangelli

 

vuoto   Go
Presentazione
  
storia 1931
Breve esposizione
Saggi critici sugli storici
locali e conversanesi

L’opera curata da Luigi Marangelli presenta delle caratteristiche, collegate alla sua genesi e alle vicende che hanno infine condotto alla sua pubblicazione, che ne fanno qualcosa di peculiare e di interessante, ma un po’ al di fuori dei consueti canoni della erudizione storica. Ne deriva che il quadro d’insieme risulta molto composito, ma nello stesso tempo fornito di una sostanziale unità, che è data (a mio parere) non tanto dalla ricostruzione delle vicende di Conversano, quanto dalla centralità che nella narrazione viene man mano ad assumere il protagonista della maggior parte delle pagine di questo libro, cioè Oronzo Marangelli. La forte personalità di questo studioso e uomo politico emerge infatti con nettezza non solo dalle pagine a lui espressamente dedicate dal figlio Luigi, ma anche dalla trattazione, sempre vivace e impegnata, degli argomenti eruditi. Abbiamo così (e non mi sembra un merito da sottovalutare) un ritratto a tutto tondo di un intellettuale che operò con notevole incisività tra la terra di Bari e la Capitanata nei decenni a cavallo del secondo conflitto mondiale. Ciò spiega a sufficienza alcuni aspetti fondamentali del suo impegno politico e i problemi che dovette affrontare, quale oppositore dapprima del fascismo e poi quale esponente di una Sinistra che non si riconosceva del tutto nella rigida disciplina di un partito.
Il nucleo principale del libro ora pubblicato è costituito comunque dalla ristampa della Storia di Conversano, risalente al 1931. Si tratta di un lavoro agile e sintetico, espressamente indirizzato ad un pubblico di varia formazione. Non mancano tuttavia degli apporti di carattere prettamente erudito, come la trascrizione in Appendice di trentaquattro pergamene allora inedite, riguardanti aspetti rilevanti della vita del monastero di San Benedetto di Conversano e dell’attività delle sue celebri badesse. Al momento attuale, dopo le edizioni curate da Giuseppe Coniglio e da Francesco Muciaccia, che facevano seguito a quella fondamentale di Domenico Morea, risultano di grande utilità le trascrizioni delle ultime quattordici pergamene, comprese tra il 29 febbraio 1400 e il 12 dicembre 1516. Delle prime dodici infatti il Muciaccia aveva pubblicato solo un esiguo regesto, trascurando del tutto le ultime due perché cinquecentesche. Bisogna inoltre notare che, in riferimento alle dodici regestate, sembra siano oggi andate smarrite cinque pergamene originali, di cui pertanto resterebbe solo la trascrizione del Marangelli. A questo nucleo principale si aggiunge una serie di saggi critici, più o meno brevi, riguardanti gli storici di Conversano, corredati da osservazioni sempre originali ed interessanti.
Il secondo nucleo del libro, pienamente collegato al primo e quindi organizzato su un piano unitario, è costituito da una biografia di Oronzo Marangelli scritta dal figlio Luigi, che ha utilizzato sia i suoi ricordi personali sia le carte lasciate (edite o inedite) da suo padre. Le vicende personali e familiari si intrecciano a quelle dell’epoca in cui visse il protagonista, così da risultare anche la lettura di un preciso momento storico, come vissuto in un angolo della terra di Bari, ove giungevano ovviamente anche le tensioni politiche e sociali del mondo coevo. Luigi Marangelli, seguendo forse anche da questo punto di vista le orme paterne, si impegna in una rielaborazione biografica molto appassionata, che merita di essere apprezzata per la sincerità delle opinioni espresse e per il ritratto a tutto tondo che ne deriva della società coeva. Altri ovviamente potranno, se lo vorranno, completare o correggere o interpretare in maniera diversa personaggi e vicende dell’epoca.
La vivacità intellettuale di Oronzo Marangelli non si esaurisce tuttavia con quanto ristampato in questo volume, dato che egli ha lasciato numerosi altri lavori editi o inediti. La pietas del figlio Luigi ci permetterà molto probabilmente, a distanza di tanti anni, di conoscere meglio il frutto dei suoi studi e l’originalità delle sue testimonianze di vita.

 

Pasquale Corsi

 

vuoto   Go
Scheda bibliografica
vuoto
Autore Oronzo Marangelli 
Titolo Storia di Conversano
Editore Edizioni 
Prezzo € s.p.i.
data pub. 1931
In vendita presso:
www.editriceparnaso.it 
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
vuoto

Documento senza titolo

Archivio Diocesano 

Archivio Diocesano
di Conversano

 

coop. armida 

Book Shop

Comune di Noicattaro 

Comune di
Noicattaro

 

Comune di Conversano 

Comune di
Conversano

Editrice AGA

  Editrice AGA

 

Mappa del sito

                  Site Map

 

 

 

Mostra posizione

nbsp;