• Noicattaro

L'Oro di Noia
vuoto
Anteprima
  
 

Il Duca Giovanni Carafa, antiquario

E' opportuno in questo contesto chiedersi se anche prima della scoperta delle tombe di Calcara ci fossero stati, nel lontano passato, altri rinvenimenti nel nostro territorio.
La risposta al quesito è francamente difficile perché non ci sono documenti ufficiali, tuttavia è illuminante una frase che troviamo sul trattato della peste di Noja, scritto dal dott. D'Onofrio nel 1817: "Segna la città un'epoca memoranda nei fasti del Regno di Napoli, giacché vanta origini antichissime. Se ne scorgono ancora oggidì i ruderi che formano obbietto di curiosità per gli antiquari, continui visitatori dei descritti luoghi. Dallo scavo di sepolcrali disserrati, frequentemente si hanno dei vasellami che ne contestano l'antichità". Dalla lettura del brano si deduce allora che nel 1800, erano presenti



ancora nell'abitato di Noicàttaro, a vista, ruderi oggetto di curiosità per gli archeologi che spesso frequentavano il nostro territorio per studiarli e non solo. Ma ancora di più il D'Onofrio è chiaro sullo scavo frequente di tombe antiche con il ritrovamento di vasellame che dimostrava la lontana origine di Noia. E' lecito supporre che buona parte del materiale ritrovato in quei tempi sia andato ad arricchire le collezioni private della nobiltà napoletana. Ma non bisogna andare troppo lontano nella immaginazione dal momento che proprio i feudatari di Noja, i Carafa, erano attenti collezionisti di antichità e tra questi soprattutto don Giovanni Carafa III, duca dal 1736 al 1768, l'autore della famosa mappa di Napoli.

A Napoli il Carafa entrò in contatto con archeologi e antiquari impegnati negli scavi di Pompei ed Ercolano, riuscì tra l'altro a collezionare 12.000 pezzi di monete antiche e il suo palazzo era meta di studiosi europei per la presenza di molti vasi italo greci, marmi con iscrizioni greche e latine, lucerne: probabilmente tra i pezzi della sua collezione erano presenti reperti trovati nel territorio di Noja, di cui era signore.
Alla sua morte, buona parte del materiale museale fu venduto all'estero.

dal capitolo III

 

vuoto   Go
Scheda bibliografica
vuoto
Autore Vito Didonna
Titolo L'Oro di Noia
Editore Grafica 2P s.n.c. Noicàttaro
Prezzo s.p.i.
data pub. novembre 2013
In vendita presso:
tel. 080.4745480 cell. 392.5414875
vuoto

 

 

 

 

eBook "L'Oro di Noia"
con download
Download Download Download

Documento senza titolo

Archivio Diocesano 

Archivio Diocesano
di Conversano

 

coop. armida 

Book Shop

Comune di Noicattaro 

Comune di
Noicattaro

 

Comune di Conversano 

Comune di
Conversano

Editrice AGA

  Editrice AGA

 

Mappa del sito

                  Site Map

 

 

 

Mostra posizione

nbsp;